Disegno e pittura – Corso base

CORSO DI PITTURA

Da lunedì 05 ottobre
17°° – 19°°

Mostra Inaugurale Sabato 03 ottobre
ore 19.30


Presentazione corso, live open painting, musica afgana
con il Duo Kaista

Presso circolo arci L’OFFICINA via Manzoni 9

info – magicabula.trieste@gmail.com

INTRODUZIONE

Il corso, promosso dall’associazione Magicabula affiliata ad ARCI Trieste, è rivolto a tutti con particolare attenzione ai rifugiati politici, richiedenti asilo.

L’obiettivo principale del corso è guidare i partecipanti nella scoperta e nell’espressione delle loro emozioni attraverso il mezzo artistico.

L’attenzione è rivolta in particolar modo al PROCESSO CREATIVO, l’atto di produrre e creare permette all’individuo di accedere ai contenuti più intimi del inconscio (bisogni, sogni, conflitti, fantasie..) che vengono sublimati durante il processo creativo. Il portare fuori, dal BUIO verso la LUCE, dal proprio intimo verso l’immagine disegnata, permette all’individuo di elaborare il proprio vissuto, migliorando la relazione con se stesso, l’altro e il mondo.

Il PROCESSO CREATIVO sarà orientato verso un prodotto finale di “qualità”, in quanto specchio di sé, nei casi in cui il prodotto finale crei conflitto o metta in evidenza un blocco, verranno individuate delle strategie creative per trasformarlo, rendendolo accettabile, positivo e risolutore.

IL PROGRAMMA si divide in 3 moduli, i temi proposti possono essere affrontati sia superficialmente che approfonditamente, in base al monte ore disponibile.

Per svolgere un percorso completo l’ideale sarebbe avere a disposizione 40 ore, 2 ore per lezione, le lezioni possono essere anche distribuite due volte alla settimana, oppure per il modulo finale che tratta il rapporto con il mondo esterno e la creazione di un opera collettiva si potrebbero organizzare degli incontri extra definiti in base alla disponibilità del gruppo.

PROGRAMMA

L’espressione dell’individuo verrà guidata da una stimolazione graduale delle percezioni e delle emozioni, attraverso il rapporto con il materiale e i temi affrontati, al fine di promuovere dei cambiamenti nelle capacità di gestire e organizzare i contenuti inconsci e l’evoluzione dell’individuo.

POSSIBILI STRATEGIE:

  • Introdurre una modifica indirettamente nell’opera (tecniche diverse, segni diversi da quelli abitualmente utilizzati ecc..)

  • Suggerire direttamente uno sviluppo positivo dell’opera (aggiugere luce attraverso il colore ecc..)

  • Svolgere un’altra opera che conclude positivamente il discorso.

MODULO 1 – STIMOLI POCO DIRETTIVI

  • Tema libero: i partecipanti scelgono un contenuto/soggetto personale da esprimere sul folgio (scelta materiale libero)

  • Esplorazione guidata del materiale, della scatola delle immagini e dei libri d’arte a disposizione.

ESPLORAZIONE DEL MATERIALE:

  1. COLORI A SECCO- pennarelli, matite, penne..- danno SICUREZZA, senso del CONTROLLO, sono rassicuranti per via del tratto nitido.

  2. COLLAGE- rassicurante, poco impegnativo, rilassante.

  3. GESSI E CARBONCINI- permettono sia di CONTROLLARE che LASCIAR ANDARE.

  4. COLORI A DITA E COLORI AD ACQUA- TEMPERE , ACRILICI- sporcano, richiedono maggior coinvolgimento,danno capacità di regresso.

  5. ACQUARELLI- per la loro INCONTROLLABILITA’, vanno usati quando si è disposti a sostenere il rischio.

  6. TECNICHE MISTE- più strumenti insieme, indice di flessibilità e utile per lo sviluppo della stessa.

MODULO 2 – STIMOLI DIREZIONATI : stimolazioni seguono le PERCEZIONI, EMOZIONI attraverso il rapporto con il colore, oggetti, elementi naturali, gli altri e il mondo. ( per acquisire maggiore consapevolezza)

TEMI:

  1. I COLORI: si esplora un colore utilizzando materiali diversi per scoprire luminosità e opacità, esplorando emozioni e sensazioni. nel seguente ordine: colori primari, secondari e complementari. (Creazione tavola personale “spettro emozionale” ed eventuale installazione formata da tutte le tavole dei partecipanti )

  2. L’ALBERO- (test di Manchover): rappresenta il sé più profondo. Se fossi un albero che albero sarei? Lo disegno.

  3. IL CORPO- sviluppo del sé, stimola la presenza, sentire i prori confini. Disegno un aparte del mio corpo o tuto il corpo. (matita, carboncino, acquarello).

  4. IL VOLTO- sviluppo del sé, affermazione identità. Disegno il mio volto (senza l’uso dello specchio, uso anche colori di fantasia) alla fine, confronto con la realtà (specchio o discussione col gruppo, valorizzo simbolicamente la mia identità aggiungendo dell’oro al disegno)

  5. COPIA DAL VERO- per sviluppare senso della realtà e per affinare capacità tecniche.

  6. BRANI MUSICALI- disegno/dipingo impressioni e sensazioni evocate dalla musica, per promuovere l’espressione dei sentimenti.

  7. ELEMENTI NATURALI- vado verso il mondo- stimoli naturali, immagini, elementi naturali.

  • Rappresento la natura con tecnica mista e collage con elementi materici naturali ( sabbia, terra, foglie..)

  • ANIMALI: se fossi un animale che animale sarei? Introduzione all’animale totemico.

  1. STIMOLO PROPOSTO DAL GRUPPO : si scelgono due temi dopo una breve discussione coi partecipanti.

MODULO 3 – FASE CONCLUSIVA: Apertura verso l’altro e il mondo (possibile collaborazione con altri gruppi non assistiti dall’ics per un lavoro collettivo)

  1. LAVORO A COPPIE: dipingere su stimolo fornito dal compagno (colore o forma), dipingere assieme al compagno sullo stesso foglio, ritratto (dal vero o a occhi chiusi)

  2. LAVORI COLLETTIVI: conclusione del ciclo, creazione di un OPERA UNICA.

  • PUZZLE: grande foglio tagliato, ognuno dipinge una parte.

  • PROGETTO COMUNE ( scelto dopo una discussione)

  • LABORATORIO EXTRA(possibile collaborazione con altro gruppo) : storia illustrata sugli animali ( senso di identità, appartenenza, integrazione..)

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


6 + = nove

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>