Un appello da Senigallia

Senigallia (Ancona), 16 maggio 2014 – Sono molti i cittadini senigalliesi che a causa dei danni patiti durante l’alluvione del 3 maggio scorso non possono far rientro nelle proprie abitazioni, non essendo ancora state ripristinate le condizioni di abitabilità. Il Comune ha rivolto quindi un appello ai proprietari di seconde abitazioni affinché diano la loro disponibilità a concedere temporaneamente in locazione, a canone concordato, il proprio immobile, sia ammobiliato che libero.

Una volta acquisita formalmente la disponibilità, il Comune istituirà un elenco ufficiale di immobili che sarà reso pubblico per facilitare l’incontro tra domanda e offerta. I proprietari che concederanno il proprio immobile in locazione temporanea a canone concordato beneficeranno di un’aliquota Imu agevolata (dallo 0,6% allo 0,4%) e dell’esenzione del pagamento della Tasi.

I circoli danneggiati e il comitato di Senigallia e invitano tutte le strutture arci a offrire il loro sostegno tramite il conto aperto presso il nazionale: IT 51 D 05018 03200 000000174490 – Banca Popolare Etica

 

Quando la solidarietà diventa responsabilità e vera condivisione”

di Paola Stracciari, Arci Senigallia

«Bisogna capire che solo unendo le forze degli onesti si potranno raggiungere responsabilità e giustizia sociale. Auguro a tutti veramente il coraggio di avere il coraggio!» – con queste parole Don Luigi Ciotti conclude l’Asta della Legalità che si è svolta a Senigallia sabato 28 giugno.

Anche quest’anno, nonostante l’alluvione, si è svolto il CaterRaduno, la manifestazione attesissima da tutti i fan della trasmissione culto di Radio 2 Caterpillar, condotta da Massimo Cirri e Filippo Solibello, che richiama in città un popolo di appassionati provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che nell’arco di una settimana propone informazione, battaglie civili e graffiante umorismo insieme a dirette radiofoniche, concerti, spettacoli e divertimento e che da diverse edizioni ospita Libera, Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e la sua raccolta fondi a favore di un progetto di utilità sociale.

Il momento più atteso di tutta la manifestazione è da sempre la giornata conclusiva nella quale viene battuta l’Asta della Legalità, una vera e propria asta nella quale vengono battuti oggetti insoliti o particolarmente ricchi di significato – negli anni passati si è andati dalla valigetta sequestrata a Milano a Mario Chiesa, nella prima operazione di Tangentopoli, alla bicicletta di Romano Prodi, da mobili di cartone da destinare al Comune di Napoli, simbolo dell’uscita possibile dalla situazione drammatica in cui versava il capoluogo campano strozzato da cumuli di rifiuti, ad articoli di argenteria della signora Franca e del Presidente Ciampi – che singoli cittadini, cordate di amici, associazioni, gruppi di lavoro si contendono a suon di rialzi e il cui ricavato è interamente destinato a Libera per lo start up di una cooperativa sociale su terreni confiscati alla mafia.

Quest’anno la Direzione nazionale di Libera ha deciso di devolvere il ricavato dell’Asta alla città di Senigallia, per un progetto di ricostruzione sul territorio: contribuirà a ricostruire i luoghi di aggregazione di uno dei due quartieri maggiormente colpiti dall’alluvione del 3 maggio scorso, Borgo Molino, il nostro circolo Arci – corredato da un parco giochi per bambini per ora inagibile – e il vicino oratorio della parrocchia, dotato di cucina, a disposizione di tutta la comunità per attività educative ma anche per feste e momenti di svago che organizza in sinergia con il nostro circolo.

Oltre ai conduttori di Caterpillar Massimo Cirri e Filippo Solibello, l’Asta ha avuto come battitori d’eccezione Don Luigi Ciotti e il Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria Federico Cafiero De Raho; e insieme a loro sul palco era presente anche Ester Castano, giovane giornalista ventitreenne laureanda con una tesi sulle mafie, minacciata più volte per le sue inchieste sulle presenze mafiose nella provincia di Milano, che già la mattina aveva intervistato Don Luigi Ciotti e il Procuratore Federico Cafiero de Raho davanti ad una piazza gremita fino all’inverosimile da cittadini e turisti.

La cifra raccolta all’asta grazie all’intervento degli spettatori partecipanti è di 14.103 euro.

Da segnalare, in particolare, alcuni ‘lotti’ come il tema svolto da Enrico Fermi per essere ammesso all’Università Normale di Pisa; un acquerello di Tullio Pericoli, una chitarra Fender autografata da Alex Britti; una foto di Don Ciotti e Papa Francesco; le scarpe di Nina Zilli.

In più altri pezzi provenienti da Senigallia: una ricetta dello chef Mauro Uliassi; una fotografia di Lorenzo Cicconi Massi vincitrice del Word Press Photo del 2006, un set di ‘truscelli’, rotoli di lenzuola lavorate a mano con telaio, prodotti da anziani, e recuperati dopo l’alluvione del 3 maggio.

Inoltre è stato anche acquistato un set di banchi per tre classi prodotti con materiale di scarto di lavorazione di pannolini, che  grazie alle offerte del pubblico saranno donati a una scuola elementare di Senigallia.

L’Asta è terminata dopo le 20, e la serata si è conclusa piacevolmente al Foro Annonario, con la festa finale: tutto lo staff di Caterpillar, assieme alle stilettate di Dario Vergassola, alle esibizioni canore del direttore Rai Antonio Di Bella e alla musica della Banda Osiris.

I due circoli arci di Senigallia danneggiati dall’alluvione del 3 maggio ci invitano a fare presto con la campagna di solidarietà e ci informano sulle loro attività in questo primo mese dopo il disastro. Entrambi hanno subito danni ingenti. A Borgo Bicchia la valanga d’acqua ha rovesciato il bancone bar, ribaltato frigoriferi, spostato il biliardo e abbattuto pareti in cartongesso. Devono sostituire il bancone bar, tutti i frigo bar, la caldaia, riparare climatizzatore, ricomperare un computer. Inoltre devono, raschiare, stuccare e ripitturare l’intera sala ricreativa, far revisionare l’impianto elettrico e idraulico, compresi gli scarichi, e sostituire tutte le porte.  I danni piu’ ingenti riguardano la cucina, sono andate perse lavastoviglie, cucina con forno e fornelli, il frigo e bollitore cuoci pasta.  Sono andati distrutti anche il biliardo e l’impianto audio per manifestazioni ed eventi. Nonostante tutto, dicono al circolo: “il nostro orgoglio è più forte dell’alluvione, ci siamo da subito adoperati  per salvare il salvabile e ripulire la nostra struttura per creare un punto di raccolta per viveri e vestiario per tutte quelle persone che hanno perso tutto.”  Si sono subito adoperati, con l’aiuto dell’associazione “gli amici dell’unita”, ad attrezzare una cucina da campo per OLTRE 200 PASTI AL GIORNO, a disposizione della persone in difficoltà della frazione, nelle prime tre settimane dopo il disastro.

Oltre a questo, il circolo sta aiutando la gente nella compilazione dei moduli danni e sta censendo i residenti della quartiere (per accelerare i tempi del Comune) in base ai tipi di ‘perdita'; sta inoltre valutando, sulla base delle necessità, di procedere ad acquisti collettivi di vari beni. Mentre lavorano insieme alla frazione, stanno cercando anche di riaprire il circolo a pieno regime il più presto possibile, perché, dicono: “è fondamentale che gli abitanti della frazione abbiamo un posto dove ritrovarsi, per esorcizzare la paura condividendo il dramma: sono veramente tanti e tanti i racconti di persone che hanno rischiato la vita nelle loro case e sono state salvate grazie all’intervento improvvisato di vicini o conoscenti.”

L’altro circolo con danni ingenti, analoghi a quelli sopra descritti, si trova nella vicina frazione di Borgo Molino. Qui la ripresa delle attività è più difficile, anche a causa della diversa struttura del quartiere; nemmeno qui tuttavia si è restati con le mani in mano, è stata ripristinata subito in funzione di emergenza una delle due linee elettriche per tenere illuminato l’esterno del circolo e la tettoia, permettendo ai residenti di riunirsi la sera sotto il portico e condividere le cose più urgenti da fare. A tre settimane dall’alluvione il Circolo ha organizzato in questo spazio una ‘salsicciata’ per tutto il quartiere, sul prato ancora coperto di fango, per dare un segnale di ripresa e creare un momento aggregativo per i residenti, molti dei quali hanno perso o sono a rischio di perdita di lavoro, visto che per lo più sono impiegati nelle micro aziende dell’area artigianale più colpita.

Inoltre, anche nello spazio di questo circolo si riunisce il comitato dei residenti che sta coordinando e rispondendo alle necessità degli abitanti del quartiere.

Insomma, nessuno aspetta gli aiuti in modo passivo ma occorre un grande sostegno di tutti per rispondere in modo più adeguato alle enormi necessità. Purtroppo non si conoscono ancora cifre ufficiali da parte del Comune, ma le prime stime indicano in circa 1.250 le famiglie senza casa (circa 4500/5000 persone) e in circa 750 attività economiche danneggiate.

I circoli danneggiati e il comitato di Senigallia e invitano tutte le strutture arci a offrire il loro sostegno tramite il conto aperto presso il nazionale: IT 51 D 05018 03200 000000174490 – Banca Popolare Etica

Intestato Associazione Arci “Alluvione Senigallia”

«Bisogna capire che solo unendo le forze degli onesti si potranno raggiungere responsabilità e giustizia sociale. Auguro a tutti veramente il coraggio di avere il coraggio!» – con queste parole Don Luigi Ciotti conclude l’Asta della Legalità che si è svolta a Senigallia sabato 28 giugno.

Anche quest’anno, nonostante l’alluvione, si è svolto il CaterRaduno, la manifestazione attesissima da tutti i fan della trasmissione culto di Radio 2 Caterpillar, condotta da  Massimo Cirri e Filippo Solibello, che richiama in città un popolo di appassionati provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che nell’arco di una settimana propone informazione, battaglie civili e graffiante umorismo insieme a dirette radiofoniche, concerti, spettacoli e divertimento e che da diverse edizioni ospita Libera, Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e la sua raccolta fondi a favore di un progetto di utilità sociale.

– See more at: http://www.arci.it/blog/ambiente/ambiente/alluvione-nelle-marche-danneggiati-anche-circoli-arci-senigallia/#sthash.qwv3cifl.dpuf

Quando la solidarietà diventa responsabilità e vera condivisione

 

di Paola Stracciari, Arci Senigallia

 

«Bisogna capire che solo unendo le forze degli onesti si potranno raggiungere responsabilità e giustizia sociale. Auguro a tutti veramente il coraggio di avere il coraggio!» – con queste parole Don Luigi Ciotti conclude l’Asta della Legalità che si è svolta a Senigallia sabato 28 giugno.

Anche quest’anno, nonostante l’alluvione, si è svolto il CaterRaduno, la manifestazione attesissima da tutti i fan della trasmissione culto di Radio 2 Caterpillar, condotta da  Massimo Cirri e Filippo Solibello, che richiama in città un popolo di appassionati provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che nell’arco di una settimana propone informazione, battaglie civili e graffiante umorismo insieme a dirette radiofoniche, concerti, spettacoli e divertimento e che da diverse edizioni ospita Libera, Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e la sua raccolta fondi a favore di un progetto di utilità sociale.

– See more at: http://www.arci.it/blog/ambiente/ambiente/alluvione-nelle-marche-danneggiati-anche-circoli-arci-senigallia/#sthash.qwv3cifl.dpuf

Quando la solidarietà diventa responsabilità e vera condivisione

 

di Paola Stracciari, Arci Senigallia

 

«Bisogna capire che solo unendo le forze degli onesti si potranno raggiungere responsabilità e giustizia sociale. Auguro a tutti veramente il coraggio di avere il coraggio!» – con queste parole Don Luigi Ciotti conclude l’Asta della Legalità che si è svolta a Senigallia sabato 28 giugno.

Anche quest’anno, nonostante l’alluvione, si è svolto il CaterRaduno, la manifestazione attesissima da tutti i fan della trasmissione culto di Radio 2 Caterpillar, condotta da  Massimo Cirri e Filippo Solibello, che richiama in città un popolo di appassionati provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che nell’arco di una settimana propone informazione, battaglie civili e graffiante umorismo insieme a dirette radiofoniche, concerti, spettacoli e divertimento e che da diverse edizioni ospita Libera, Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e la sua raccolta fondi a favore di un progetto di utilità sociale.

– See more at: http://www.arci.it/blog/ambiente/ambiente/alluvione-nelle-marche-danneggiati-anche-circoli-arci-senigallia/#sthash.qwv3cifl.dpuf

Quando la solidarietà diventa responsabilità e vera condivisione

 

di Paola Stracciari, Arci Senigallia

 

«Bisogna capire che solo unendo le forze degli onesti si potranno raggiungere responsabilità e giustizia sociale. Auguro a tutti veramente il coraggio di avere il coraggio!» – con queste parole Don Luigi Ciotti conclude l’Asta della Legalità che si è svolta a Senigallia sabato 28 giugno.

Anche quest’anno, nonostante l’alluvione, si è svolto il CaterRaduno, la manifestazione attesissima da tutti i fan della trasmissione culto di Radio 2 Caterpillar, condotta da  Massimo Cirri e Filippo Solibello, che richiama in città un popolo di appassionati provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che nell’arco di una settimana propone informazione, battaglie civili e graffiante umorismo insieme a dirette radiofoniche, concerti, spettacoli e divertimento e che da diverse edizioni ospita Libera, Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e la sua raccolta fondi a favore di un progetto di utilità sociale.

– See more at: http://www.arci.it/blog/ambiente/ambiente/alluvione-nelle-marche-danneggiati-anche-circoli-arci-senigallia/#sthash.qwv3cifl.dpuf

Quando la solidarietà diventa responsabilità e vera condivisione

 

di Paola Stracciari, Arci Senigallia

 

«Bisogna capire che solo unendo le forze degli onesti si potranno raggiungere responsabilità e giustizia sociale. Auguro a tutti veramente il coraggio di avere il coraggio!» – con queste parole Don Luigi Ciotti conclude l’Asta della Legalità che si è svolta a Senigallia sabato 28 giugno.

Anche quest’anno, nonostante l’alluvione, si è svolto il CaterRaduno, la manifestazione attesissima da tutti i fan della trasmissione culto di Radio 2 Caterpillar, condotta da  Massimo Cirri e Filippo Solibello, che richiama in città un popolo di appassionati provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che nell’arco di una settimana propone informazione, battaglie civili e graffiante umorismo insieme a dirette radiofoniche, concerti, spettacoli e divertimento e che da diverse edizioni ospita Libera, Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e la sua raccolta fondi a favore di un progetto di utilità sociale.

– See more at: http://www.arci.it/blog/ambiente/ambiente/alluvione-nelle-marche-danneggiati-anche-circoli-arci-senigallia/#sthash.qwv3cifl.dpuf

Quando la solidarietà diventa responsabilità e vera condivisione

 

di Paola Stracciari, Arci Senigallia

 

«Bisogna capire che solo unendo le forze degli onesti si potranno raggiungere responsabilità e giustizia sociale. Auguro a tutti veramente il coraggio di avere il coraggio!» – con queste parole Don Luigi Ciotti conclude l’Asta della Legalità che si è svolta a Senigallia sabato 28 giugno.

Anche quest’anno, nonostante l’alluvione, si è svolto il CaterRaduno, la manifestazione attesissima da tutti i fan della trasmissione culto di Radio 2 Caterpillar, condotta da  Massimo Cirri e Filippo Solibello, che richiama in città un popolo di appassionati provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che nell’arco di una settimana propone informazione, battaglie civili e graffiante umorismo insieme a dirette radiofoniche, concerti, spettacoli e divertimento e che da diverse edizioni ospita Libera, Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e la sua raccolta fondi a favore di un progetto di utilità sociale.

– See more at: http://www.arci.it/blog/ambiente/ambiente/alluvione-nelle-marche-danneggiati-anche-circoli-arci-senigallia/#sthash.qwv3cifl.dpuf

Quando la solidarietà diventa responsabilità e vera condivisione

 

di Paola Stracciari, Arci Senigallia

 

«Bisogna capire che solo unendo le forze degli onesti si potranno raggiungere responsabilità e giustizia sociale. Auguro a tutti veramente il coraggio di avere il coraggio!» – con queste parole Don Luigi Ciotti conclude l’Asta della Legalità che si è svolta a Senigallia sabato 28 giugno.

Anche quest’anno, nonostante l’alluvione, si è svolto il CaterRaduno, la manifestazione attesissima da tutti i fan della trasmissione culto di Radio 2 Caterpillar, condotta da  Massimo Cirri e Filippo Solibello, che richiama in città un popolo di appassionati provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che nell’arco di una settimana propone informazione, battaglie civili e graffiante umorismo insieme a dirette radiofoniche, concerti, spettacoli e divertimento e che da diverse edizioni ospita Libera, Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e la sua raccolta fondi a favore di un progetto di utilità sociale.

– See more at: http://www.arci.it/blog/ambiente/ambiente/alluvione-nelle-marche-danneggiati-anche-circoli-arci-senigallia/#sthash.qwv3cifl.dpuf

Quando la solidarietà diventa responsabilità e vera condivisione

 

di Paola Stracciari, Arci Senigallia

 

«Bisogna capire che solo unendo le forze degli onesti si potranno raggiungere responsabilità e giustizia sociale. Auguro a tutti veramente il coraggio di avere il coraggio!» – con queste parole Don Luigi Ciotti conclude l’Asta della Legalità che si è svolta a Senigallia sabato 28 giugno.

Anche quest’anno, nonostante l’alluvione, si è svolto il CaterRaduno, la manifestazione attesissima da tutti i fan della trasmissione culto di Radio 2 Caterpillar, condotta da  Massimo Cirri e Filippo Solibello, che richiama in città un popolo di appassionati provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che nell’arco di una settimana propone informazione, battaglie civili e graffiante umorismo insieme a dirette radiofoniche, concerti, spettacoli e divertimento e che da diverse edizioni ospita Libera, Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e la sua raccolta fondi a favore di un progetto di utilità sociale.

– See more at: http://www.arci.it/blog/ambiente/ambiente/alluvione-nelle-marche-danneggiati-anche-circoli-arci-senigallia/#sthash.qwv3cifl.dpuf

Quando la solidarietà diventa responsabilità e vera condivisione

 

di Paola Stracciari, Arci Senigallia

 

«Bisogna capire che solo unendo le forze degli onesti si potranno raggiungere responsabilità e giustizia sociale. Auguro a tutti veramente il coraggio di avere il coraggio!» – con queste parole Don Luigi Ciotti conclude l’Asta della Legalità che si è svolta a Senigallia sabato 28 giugno.

Anche quest’anno, nonostante l’alluvione, si è svolto il CaterRaduno, la manifestazione attesissima da tutti i fan della trasmissione culto di Radio 2 Caterpillar, condotta da  Massimo Cirri e Filippo Solibello, che richiama in città un popolo di appassionati provenienti da tutta Italia. Una manifestazione che nell’arco di una settimana propone informazione, battaglie civili e graffiante umorismo insieme a dirette radiofoniche, concerti, spettacoli e divertimento e che da diverse edizioni ospita Libera, Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e la sua raccolta fondi a favore di un progetto di utilità sociale.

– See more at: http://www.arci.it/blog/ambiente/ambiente/alluvione-nelle-marche-danneggiati-anche-circoli-arci-senigallia/#sthash.qwv3cifl.dpuf

You may also like...