Il progetto Rigecos (Giovani per l’Ecologia e la Sostenibilità)

Progetto RiGEcoS

Il progetto RiGecoS, Giovani per l’ecologia e la sostenibilità è stato il prosieguo naturale del progetto Gecos sviluppatosi nel periodo precedente sul territorio e rispecchia una continuità che ha caratterizzato le attività di Arci Trieste incentrate su due fili conduttori, il settore delle politiche giovanili da un lato e il lavoro sul tema della sostenibilità dall’altro.

Il progetto ha voluto coinvolgere i diretti beneficiari dello stesso in tutte le sue fasi di realizzazione, al fine di organizzare eventi e laboratori che evidenziassero l’importanza ma anche i vantaggi oltre ché la bellezza di scelte ed azioni guidate dalla logica della sostenibilità, del consumo critico e della responsabilità politica e sociale delle proprie scelte. Svoltosi nel 2014, il progetto con le sue svariate attività ha riscontrato successo e partecipazione sia da parte dei giovani fino ai 30-35 anni ma anche dalla cittadinanza in senso lato, essendo temi ricorrenti, trasversali e centrali del mondo contemporaneo, grazie anche alla preziosa collaborazione e all’impegno di tutti i partner del progetto.

Sono stati organizzati momenti di formazione ed informazione (conferenze e cicli di conferenze, tavole rotonde, workshop e laboratori), iniziative inerenti la creazione di strumenti di sensibilizzazione e divulgazione, eventi di sensibilizzazione attraverso attività spettacolistiche. Tutto ciò grazie al contributo di moltissimi volontari, soci arci (perlopiù under 35), volontari del serivizio civile solidale (16-18 anni) e volontari del servizio civile nazionale, così come grazie all’entusiasmo dei partner che ringraziamo per la collaborazione: Arci casa dello studente, circolo Officina, circolo D-sotto a Trieste, Arci Udine, Circolo Cas’Aupa, Arci Servizio Civile del F.V.G..

Ogni laboratorio ha contato dai 10 ai 30 partecipanti, le conferenze, le tavole rotonde e le proiezioni dalle 25 alle 50 persone, e gli eventi di sensibilizzazione e attività spettacolistiche hanno raggiunto tra le 50 persone a diverse centinaia di persone grazie in particolare alla 3 giorni dell’Univillage a cura del circolo universitario Arci Casa dello Studente, ai 2 giorni in piazza” per la manifestazione Bioest 2014 coorganizzata da Arci Trieste e ai 2 giorni di conferenze, laboratori e musica del circolo Arci giovanile Cas’Aupa in occasione del suo 5° compleanno (Udine).

Ecco alcune delle attività realizzate durante l’anno e che aldilà del termine temporale del progetto verranno riproposte nei vari circoli Arci.

  DSC_3418

      

Workshop e laboratori

  • Laboratori di Autoproduzione – Rimedi casalinghi: preparazione di oleoliti, unguenti, vini e aceti medicinali, sciroppi e altro ancora; Detergenti e Aromaterapia per la casa; Rimedi per l’inverno con erbe e oli essenziali naturali; Cosmesi e cura di sé in collaborazione con l’associazione Linnea e l’erboristeria La Mandragola di Trieste. 

  • Escursioni alla scoperta delle erbe spontanee commestibili del nostro territorio – Carso e Parco del Ferdinandeo, e presso l’Orto Civico Botanico di Trieste, abbinate a laboratori di cucina naturale, con la preziosa collaborazione di Gaia Viola, Alimentazione Spontanea. www.alimentazionespontanea.it

  • Escursione alla scoperta delle erbe spontanee commestibili in collaborazione con il circolo Cas’Aupa di Udine e il Giardino Commestibile di Tarcento.

  • Escursione alla scoperta delle erbe aromatiche spontanee sul Monte Valerio, nel quadro della manifestazione Univillage, a cura di ARCCS e Raffaella Zorza, biologa all’università.

  • Laboratorio di autocostruzione di strumenti musicali e alla riscoperta dei giochi antichitecniche di costruzione di piccoli strumenti musicali con materiale naturale e giochi dalle origini antiche, in collaborazione con il circolo Cas’Aupa e Patrick Rodrigue.

  • Laboratorio iomifaccioilpane”corso di panificazione con pasta madre: riscoprire la semplicità della tradizione grazie alla cottura nel forno a legna, la lievitazione senza lieviti aggiunti la ricetta antica, presso il circolo Cas’Aupa dotato di forno a legna per la produzione di pane e pizza a base di prodotti e farine bio e naturali.

  • Workshop e occasioni d’incontro con i G.A.S. Gruppi di acquisto solidali, reti solidali e filiera corta per cambiare l’economia in meglio, Univillage 2014 (ARCCS) e Bioest 2014.

  • Incontro e confronto con produttori locali – promozione del concetto di km 0 e filiera corta: D-Stagione, incontro con i produttori locali e degustazione di prodotti km 0 e biologici, in collaborazione con il circolo D-Sotto di Trieste.

  • Nel quadro di Bioest 2014, incontro sulla Panificazione con Pasta Madre: assaggiare, capire la qualità del pane con pasta madre e panificazione; presentazione del Piccolo manuale di autoproduzione con relativa dimostrazione laboratoriale di prodotto naturale per il corpo.

  • Corso di cucina vegana, 4 incontri per imparare i segreti dell’alimentazione vegana (dolci vegan, formaggi vegetali, preparazioni di base vegan, seitan) a cura di Alessandra Agosto di Golosità Vegane e in collaborazione con l’associazione Officina. 

IMG_5073

Le conferenze, tavole rotonde e proiezioni

  • Proiezione di documentari D-oc” – “L’economia della felicità”, “Una fattoria per il futuro – A Farm for the future”, “A Capolinea – The End of the line”, proiezione, dibattito du temi di attualità legati al consumo critico e stili di vita, confronto tra l’era moderna e frenetica odierna e la necessità di cambiare il proprio stile di vita per garantire un futuro al nostro pianeta Terra e alle generazioni future, in collaborazione con il circolo D-Sotto, Trieste.

  • Conferenza Decrescita – Rete Nazionale Economia Solidale e AltroTempo – Banca del Tempo a confronto, in collaborazione con l’associazione Descrescita Felice-Impronta Muggia, nel quadro del Bioest 2014.

  • Incontro con il pescatore: “Come e cosa scegliere in pescheria” a cura di Salvatore Pugliese nel quadro del Bioest 2014, piazza ponte rosso, Trieste.

  • Il Bioest è una fiera che ospita piccoli produttori – sia nel campo dell’agricoltura ecologica che dell’artigianato biocompatibile – provenienti da Italia, Austria, Slovenia e Croazia. L’intento è quello di offrire uno spazio pubblico a piccole realtà, spesso agli inizi del loro lavoro, estranee alle dinamiche fagocitanti del mercato. Esempi di microeconomia alternativa – con loro, a condividere la piazza, una vasta gamma di associazioni cittadine impegnate nel campo dell’accoglienza, solidarietà, economia alternativa, salute naturale, cultura critica. www.bioest.org

  • Economia Solidale, una risorsa per il prossimo futuro” – presentazione da parte di alcuni partecipanti al Forum Ecosol – beni comuni e economia solidale dello stato dei lavori e i progetti del forum con particolare attenzione per quelli del Distretto di Economia Solidale udinese e la gestione a ciclo economico autonomo di un mulino. In collaborazione con il circolo Cas’Aupa di Udine.

  • Nel quadro di Univillage 2014, gestito in primis dalle associazioni giovanili circolo ARCCS e Lista di Sinistra, non sono mancate occasioni di formazione e sensibilizzazione attraverso dibattiti, conferenze: citiamo Dibattiti sull’alimentazione, nutrizione e consapevolezza, socialità e etica nell’alimentazione, nonché Biodinamica e pratiche alternative di coltivazione in armonia con la natura. https://www.facebook.com/events/248140498722310/

  • Incontro sul turismo sostenibile e sociale, viaggio alla scoperta dei Balcani e delle ricchezze culturali della Turchia, in collaborazione con il CTS – Centro Turistico Studentesco e giovanile (convenzionato ARCI dal 2014) e il circolo Officina.

Il coinvolgimento di alcuni giovani partecipanti è andato anche oltre i confini regionali, infatti alcuni hanno potuto partecipare al raduno RIVE – Rete Italiana degli Ecovillaggi, svoltosi nel mese di luglio a Bagnaia (Siena). Tra le tematiche affrontate: l’economia solidale, l’ecologia della terra, il vivere la terra assieme, il vivere in comunità, nonché workshop di approfondimento sulla filosofia, la panificazione tradizionale, l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, la nonviolenza, le attività creative e ricreative per i bambini, l’agricoltura, la salvaguardia dei beni comuni e delle terre demaniali. Tutte tematiche che riflettono gli obiettivi perseguiti dal progetto RiGEcoS a livello territoriale e regionale.

Attività spettacolistica e eventi di sensibilizzazione

  • Serata “M’illumino di meno”, il 14 febbraio presso il circolo Officina con la strepitosa musica di Max Maber Orkestar.

  • Serata all’insegna del turismo sostenibile e viaggio in Turchia, scoperta gastronomica dei prodotti tradizionali e del caffè turco con musica e danze, in collaborazione con l’Officina.

  • Concerti e musica live di giovani artisti – Matteo della Schiava e The Rosmarinos, in occazione della manifestazione Bioest 2014 a giugno.

  • Musica live e Teatro @ Univillage 2014, iniziativa di grande successo anche quest’anno.

  • Degustazioni di prodotti a km 0 con i pranzi sociali “Ricette contro la crisiorganizzati dall’associazione ARCCS nel quadro della 3 giorni Univillage.

  • Musica e festa in occasione del V° compleanno del circolo Cas’Aupa a Udine.

  • Evento di chiusura del progetto con Stefano Schiraldi ospite speciale presso il circolo Officina.

Tutte le iniziative citate hanno permesso di unire l’utile al dilettevole, creando momenti di aggregazione sociale e intrattenimento finalizzati alla conoscenza e l’apprezzamento di scelte produttive e stili di vita consapevoli e lodevoli. La sostenibilità è un argomento vario e complesso, declinabile in modi diversi. Di estrema attualità, sono tematiche sentite, che toccano le coscienze, l’economia delle famiglie e dei singoli cittadini, non solo i giovani beneficiari del progetto. La sinergia tra i partner e le collaborazioni proficue sono state la chiave di RiGEcoS e hanno permesso di chiudere il progetto con successo. Un altro passo verso iniziative future ricche di contenuto per delle scelte di vita consapevoli e rispettose dell’ambiente a favore della cittadinanza tutta.

You may also like...